venerdì 29 giugno 2012

Crocchettine di pollo (o...Babyofficefingerfood)

Che piacere tornare qui!
Saluto con gioia tutti gli avventori e non starò a dirvi che è da una vita che non scrivo sul blog.
Non vi dico neanche che un sacco di cose sono capitate in questi mesi: novità belle e brutte.
E nemmeno che nonostante la "dietetizzazione" automatica di ogni ricetta che provo, i risultati dei miei sforzi, quantomeno sulla bilancia, non sono molto incoraggianti. Come ho già confessato in precedenza la pigrizia e la gola sono due dei miei demoni, e per ora sono nettamente in vantaggio sulla determinazione e la forza di volontà.
Quindi non vi dico niente e passo direttamente a descrivere un piatto che ho testato di recente.
La ricetta originale è questa, del mitico blog "Il Cavoletto di Bruxelles" studiata per nutrire una bimba di un anno che comincia a voler mangiare da sola.
Però è molto stuzziacante anche per gli adulti e trovo addirittura che le stesse ragioni che la rendono un ottimo babyfood facciano di questa ricetta un perfetto "officefood": preparato la sera prima e consumato in pausa pranzo a temperatura ambiente. Con le mani.
Ecco sì: per l'esattezza questo è un meraviglioso BABYOFFICEFINGERFOOD.

Prendete una manciata di fagiolini già cimati, una carota e una patata pelate e tagliate grossolanamente, mezza zucchetta trombetta tagliata in due o tre pezzi e mettete tutto per una decina minuti nella pentola a pressione. In alternativa, se anche voi appartenete alla folta schiera di persone che non la amano perchè temono esploda, potete lessare il tutto o cuocerlo a vapore.
L'importante è che abbiate un bel mucchietto di verdure variopinte, cotte e pronte da sminuzzare "al coltello" anzichè frullate, perchè possano essere assemblate in forma di polpetta senza essere proprio una poltiglia.
Mettete tutto in un recipiente e unitevi 200 gr di petto di pollo ( andrebbe macinato, io l'ho tritato nel mixer e ha reso bene lo stesso). 10 gr di parmigiano grattugiato, abbondante curry, sale. Come spiega la splendida Sigrid nel suo post, questa ricetta non necessita di uova avendo già il collagene della carne di pollo a far da legante, quindi mescolate il tutto e formate delle polpettine (con questa quantità di ingredienti a me ne son venute 16 un pò più grandi di una pallina da ping pong). In un contenitore unite 2 cucchiai di farina di mais a 2 cucchiai di semi di sesamo e un bel pizzico di sale. Infarinate le polpettine in questo mix, appiattitele leggermente e poggiatele su una leccarda coperta di carta da forno.



Cuocete per 20 minuti a 200°, lasciate raffreddare un pochino e condite con un filo d'olio prima servirle accanto a una bella insalatina fresca.
Nella seconda foto noterete che alcune crocchettine sono state "sporcate" con un intingolo; è una salsina alla rucola che le rende ancora più appetitose, volendo accompagna splendidamente anche la carne alla griglia, ed è velocissima da fare, basta tritare nel mixer: una manciata di foglie rucola, 2/3 filetti di acciuga, 7/8 capperi, qualche pinolo, mezzo spicchio d'aglio, sale, pepe e olio.
Sappiatemi dire!

2 commenti:

  1. OTTIMO PIATTO!!! PASSA A TROVARMI C'E' UN PREMIO CHE ATTENDE CHE TU LO RITIRI

    RispondiElimina
  2. satta king up and Satta King matka fatka latka ktka jatka mano ki jana hina go jana ho gino tina mano ki hona topo ka haja gona gao tio gai to finoja ka rio bano pio lola pe lo kilo hoja kino hana gio yuna chiko taka picko haj

    RispondiElimina